Marc Krusin

Marc Krusin

Marc Krusin si laurea con lode in design d’arredamento presso l’Università di Leeds.

Dopo i tirocini e gli stage presso Fred Scott (Londra) e George Sowden (Milano), e a seguito di una breve esperienza professionale a Leeds, inizia la sua carriera come designer presso diversi studi di Milano. Tra questi ricordiamo lo studio di Piero Lissoni dove lavora tutt’oggi come Direttore di Design e dove sviluppa progetti per aziende di fama mondiale.

Nel 1988 crea a Milano il gruppo “CODICE 31” insieme ad altri 5 designer di diverse nazionalità e background. La loro prima apparizione in pubblico risale allo stesso anno, presso il Salone Satellite, la mostra per giovani designer della Fiera del Mobile di Milano. Negli anni successivi il gruppo conosce una continua espansione, acquisendo sempre più rilevanza nel mondo del design e collaborando con alcune delle aziende più importanti del settore.

Nel 1999, a Milano, Krusin espone con lo studio Opos il suo progetto “Doggy Bag”, una busta per raccogliere gli escrementi dei cani. Nel 2000 presenta il suo secondo progetto “Hook me up”, una gruccia elastica per i capi d’abbigliamento e, nello stesso anno, presenta le sue lampade per la mostra “Border Light”, sempre a Milano.

Nel 2002 espone da solo al Salone Satellite. La sua prima collaborazione con Oliver Layseca risale al 2003, quando lavorano insieme a un sistema di mobili componibili. Nello stesso anno partecipa a due mostre culturali durante la Fiera del Mobile di Milano: “Copper Connects Life”, presso l’Istituto Italiano del Rame, e “PVC for life and Living”, presso la Torre Branca. Nel 2004 Krusin progetta un allestimento per la presentazione della “Casa di Cristallo” di OmniDecor, ed è uno dei designer presenti allo stand di Stylepark nel Salone Orgatec di Colonia. Nello stesso anno nasce la sua nuova azienda, “Klay”, specializzata in oggetti naturali provenienti da diverse culture.


Newsletter

Viccarbe e_Magazine è una newsletter periodica che contiene notizie selezionate. Inviamo questa newsletter solo quando crediamo di avere qualcosa di interessante da condividere, con uno stile simpatico e divertente, per non disturbarti con quantità eccessive di notizie.